Sono diventata mamma con il morbo di Crohn

mamma con il morbo di CrohnEra da molto tempo che volevo scrivere un post sulla mia gravidanza. Prima un po’ di scaramanzia, poi l’attesa e qualche intoppo e poi i primi mesi e la vita che ti si sconvolge mi hanno portato fino a oggi, ma finalmente posso dire che sono diventata mamma! La gravidanza è andata benissimo anche con il morbo di Crohn, aveva ragione il gastroenterologo quando mi ha rassicurata dicendomi che i nove mesi di attesa sono come una specie di ‘luna di miele’ con Mr. Crohn.

Purtroppo il parto non è andato altrettanto liscio e per una serie di motivi sono finita con il cesareo, un po’ complicato dai miei precedenti interventi, ma alla fine tutto è andato per il meglio.

E infatti questo vuole essere un post positivo, di incoraggiamento per tutte le donne che hanno il morbo di Crohn e desiderano avere un figlio. Il mio spassionato consiglio è quello di affidarsi al proprio (bravo) gastroenterologo e al proprio (bravo) ginecologo con fiducia, perché almeno in questo il Crohn non limita la vita!

Certo, è necessario stare sotto controllo ma per me non ci sono stati problemi nemmeno in cura con azatioprina.

E anche dopo il parto tutto sembra tranquillo…

Bene, detto questo nei prossimi giorni tornerò sull’argomento per entrare nei dettagli della mia esperienza di mamma con il morbo di Crohn, sperando di dare consigli che siano soprattutto utili e portare un po’ di positività per chi sta pensando di diventare mamma! Spero avrete voglia di seguirmi!

A presto, Caterina ora mi reclama!

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *